• Gio. Dic 8th, 2022

    Come arredare una casa in stile Shabby

    DiLucia Terenzi

    Nov 25, 2022

    Lo stile shabby chic sta avendo molto successo negli ultimi anni: si tratta di una tipologia di arredamento che comprende i mobili invecchiati e all'apparenza logori, realizzati in materiali molto differenti. Se anche voi siete interessati a riprodurre questo stile all'interno delle vostre case ma non sapete da dove partire, questo articolo fa al caso vostro. Infatti, illustreremo di cosa si tratta e in che modo arredare un'abitazione in questo stile.

    Stile shabby chic: cos'è

    Lo stile shabby chic ha un'origine molto antica, in quanto è nato in Inghilterra nelle antiche case di campagna. Esse erano caratterizzate dalla presenza di lampadari di grandi dimensioni, colori tenui e divani e tessuti apparentemente rovinati. Fu nel 1980 che fu coniato questo termine e da allora, numerose persone cercano di riprodurlo all'interno delle proprie abitazioni, optando per mobili e arredi di carattere antico o vecchio.
    Alla base di questo arredamento vi è l'utilizzo di materiali riciclati, di seconda mano e usurati, che, senza dubbio, non riescono a passare inosservati agli occhi di chi li guarda.

    Shabby chic: come arredare in questo stile

    I primi passi per arredare una casa in stile shabby chic si basano sulla scelta di mobili e di un design del tutto particolare. Infatti, le cucine shabby chic si caratterizzano per la presenza di credenze di colore chiaro e in legno; allo stesso modo, le camere da letto devono essere arredate utilizzando cassettoni antichi e pizzetti e merletti. Ancora, bisogna considerare l'arredamento di un salotto, con lampadari di grandi dimensioni e che presentano dei dettagli a gocce. La casa in stile shabby chic deve essere caratterizzata dalla presenza di specchi con cornici e dettagli in ceramica. Ma vediamo nel dettaglio come dovrebbe essere arredata un'abitazione in perfetto stile shabby.

    La cucina

    La cucina shabby chic, come abbiamo detto, è caratterizzata dalla presenza di credenze e mobili in legno rovinato e chiaro, alternati a quello più scuro. Inoltre, insistono le decorazioni come i vasi in ceramica, i cuscini ricamati e gli oggetti vintage e antichi, come le radio oppure i barattoli.
    Ancora, bisogna considerare che i colori fondamentali per arredare una cucina in stile shabby chic sono, senza dubbio, il beige, il bianco e le sue sfumature, come quella panna o crema.

    Il salotto e la sala da pranzo

    Un perfetto salotto in stile shabby chic presenta cassettoni antichi e un grande camino, attorno al quale si trovano divani ampi e decorati con cuscini ricamati. Anche in questo caso, i colori sono molto tenui e tendenti a quelli pastello, soprattutto per gli oggetti d'arredo; le pareti ricalcano lo stesso stile e i materiali prevalenti sono il legno e il parquet. Per quanto riguarda la sala da pranzo, i tavoli devono essere di grandi dimensioni e anche le finestre devono essere molto ampie, in modo da far entrare la maggior parte della luce.

    Il bagno

    Il bagno è sicuramente la parte più interessante di una casa arredata in stile shabby chic: infatti, gli oggetti e le decorazioni sono molto particolari. Ad esempio, gli specchi sono grandi e circondati da cornici lussuose e ricche di dettagli in oro, mentre le pareti possono essere dipinte con colori chiari e tenui, oppure decorati con piastrelle eleganti e raffinate. Per quanto riguarda i sanitari, è necessario che siano classicheggianti e in ceramica bianca.

    La camera da letto

    Infine, possiamo descrivere la perfetta camera da letto in stile shabby chic: senza dubbio, essa deve essere caratterizzata dalla presenza di cassetti di grandi dimensioni in legno rovinato, oltre a tappeti eleganti e lampadari di grandi dimensioni, con dettagli a goccia. Inoltre, potrete sbizzarrirvi nella scelta dei colori optando, ovviamente, per quelli pastello o tenui.

    Lucia Terenzi

    Amo viaggiare ed esplorare nuove culture, incontrare nuove persone e provare cibi diversi. Mi piace anche leggere, cucinare e guardare film.